Home / Vivere il Parco / News

La Casa del Parco Monte Baldo apre al pubblico!

Palazzo Eccheli-Baisi, Brentonico - domenica 14 Luglio ore 17:00

( Brentonico, 14 Luglio 19 )

Nel tardo pomeriggio di domenica 14 luglio si è tenuto l'evento di inaugurazione della Casa del Parco Naturale Locale Monte Baldo, il centro visitatori situato all'interno delle sale di Palazzo Eccheli-Baisi a Brentonico realizzato su progetto museografico del MUSE-Museo delle Scienze di Trento in collaborazione con la Fondazione Museo Civico di Rovereto, con allestimento a cura dell'architetto Alessandro Andreolli. Il progetto, cofinanziato dalla Provincia autonoma di Trento - Servizio Sviluppo sostenibile e aree protette (fondi ex art.96 Legge Provinciale 23 maggio 2007, n.11), ha l'obiettivo di valorizzare le aree protette del Monte Baldo in chiave educativa e ricreativa esaltando in questo modo gli interventi di conservazione attiva e tutela ambientale come punti cardine del Parco.

La Casa del Parco Naturale Locale Monte Baldo è il luogo dove i caratteri del Parco vengono rappresentati e conosciuti attraverso allestimenti interattivi, pannelli grafici, monitor e "prismi" in vetro, per poi essere sperimentati e apprezzati nella visita al Parco stesso.

L'allestimento della Casa si costituisce idealmente come un grande "cannocchiale" che porta simbolicamente la dimensione "urbana" (rappresentata dalla piazza sulla quale affaccia il palazzo) attraverso l'edificio e le tre sale in infilata che ne costituiscono l'ossatura principale - al cospetto del paesaggio del Parco, visibile dall'ultima sala, colto in una delle sue immagini più evocative e identitarie (Corna Piana e Altissimo). Allo stesso modo, nel movimento contrario, il Parco entra idealmente nelle sale e "conforma" le strutture di allestimento.

Le sale espositive si pongono come luogo rappresentativo del Parco e hanno l'obiettivo di raccontare i temi della genesi, della strutturazione e della contemplazione del paesaggio. Più nel dettaglio è possibile conoscere la nascita e le tappe evolutive della geografia del territorio nonché la nascita istituzionale del Parco, il duplice rapporto uomo-natura nella conformazione e lettura del paesaggio, le attività umane tradizionali contrapposte ma unite alle risorse naturali offerte dal Parco, ed infine l'affaccio sul territorio stesso. È inoltre presente una discovery room, uno spazio pensato per il pubblico più giovane che mira a descrivere il paesaggio attraverso le storie e le tradizioni popolari, i temi dell'alpeggio, delle malghe e del bosco.

L'evento di inaugurazione ha visto gli interventi di Christian Perenzoni (Presidente del Parco Naturale Locale Monte Baldo), Mario Tonina (Assessore all'urbanistica, ambiente e cooperazione della PAT), Michele Lanzinger (Direttore del MUSE - Museo delle Scienze), Alessio Bertolli (Vicedirettore della Fondazione Museo civico di Rovereto), Alessandro Andreolli (progettista), Rosario Fichera (giornalista-moderatore). Ospitata nelle sale di Palazzo Eccheli-Baisi, la Casa del parco è un luogo identitario, dove il Parco esprime la propria identità naturale e culturale, e narra la propria storia e le proprie storie. È altresì un luogo di ospitalità, in cui ci si apre al confronto con i visitatori, che possono scoprire, apprendere, interagire e partecipare a un racconto plurale e polifonico.

L'incontro è stato inoltre l'occasione per presentare Baldo Bio… è logico: un video narrativo ed emozionale che ha come obiettivo quello di valorizzare i prodotti, i produttori e le tipicità del Parco Naturale Locale Monte Baldo biologico.  Il filmato è uno dei risultati del percorso partecipato "Progettiamo insieme il futuro del Monte Baldo" che ha visto la sottoscrizione di Patti di collaborazione tra associazioni, Enti e il Parco e rientra nell'azione di "realizzazione del Bio percorso".

Il taglio del nastro da parte del Presidente del Parco Christian Perenzoni, assieme all'Assessore Mario Tonina ha voluto ufficializzare l'apertura al pubblico della Casa del Parco Monte Baldo. Sono seguite le visite al nuovo centro visitatori guidate dall'architetto Alessandro Andreolli che ha saputo descrivere al meglio l'allestimento e gli spazi espositivi, al Museo del Fossile del Monte Baldo accompagnati da Marco Avanzini, esperto del MUSE- Museo della Scienza di Trento, e al Giardino botanico con Alessio Bertolli, vicedirettore della Fondazione Museo Civico di Rovereto. Inoltre, per l'occasione, tutti gli spazi di Palazzo Eccheli-Baisi erano visitabili gratuitamente: il Giardino botanico e Orto dei Semplici, la mostra permanente "Farmacia maturi" e la mostra temporanea "Il viaggio di Monte Baldo".

L'evento si è concluso con un rinfresco all'aperto in cui la facciata cinquecentesca e la maestosa scalinata di Palazzo Eccheli-Baisi, contrapposte al Giardino botanico e alla panoramica veduta sul Monte Altissimo e Corna Piana, facevano da cornice ai prodotti del territorio: Müller Thurgau BIO "Pendici del Baldo" della Cantina Mori Colli Zugna, formaggi dell'Agritur Malga Mortigola e succo di mele del Maso Palù.


INGRESSO GRATUITO.

ORARIO DI APERTURA:
Da martedì a domenica dalle ore 10:00 alle ore 12:30 e dalle ore 14:30 alle ore 18:00 (lunedì 12 e giovedì 15 agosto compresi).

Taglio del nastro da parte del Presidente del Parco Christian Perenzoni con l’Assessore Mario Tonina
Taglio del nastro da parte del Presidente del Parco Christian Perenzoni con l’Assessore Mario Tonina
 
Intervento dell'Assessore Mario Tonina
Intervento dell'Assessore Mario Tonina
 
Rinfresco con i prodotti del Monte Baldo
Rinfresco con i prodotti del Monte Baldo
 
Condividi su